Pubblicato in: B&B Night & Day a Cosenza, B&B vicino città dei ragazzi a Cosenza, B&B vicino stadio Gigi Marulla, B&B vicino Stadio San Vito di Cosenza, Bed and breakfast a Cosenza, Bed and breakfast vicino città dei ragazzi, Bed and Breakfast vicino Stadio di Cosenza, Eventi a Cosenza, Eventi allo stadio Gigi Marulla, Musical Romeo e Giulietta a Cosenza, Romeo e Giulietta a Cosenza, Soggiornare a Cosenza, Turismo a Cosenza, Viaggio a Cosenza

Romeo e Giulietta ama e cambia il mondo

In seguito all’annullamento dello spettacolo previsto per giorno 10 giugno 2018, la produzione del musical ha comunicato che andranno regolarmente in scena gli spettacoli previsti  nei giorni 8 e 9 giugno 2018 presso lo Stadio San Vito – Marulla di Cosenza con inizio alle ore 21:30. Chi avesse acquistato il biglietto per lo spettacolo in programma il 10 giugno potrà richiedere il rimborso entro e non oltre il 25 giugno presso il medesimo punto vendita presso il quale è stato effettuato l’acquisto.romeo e giulietta 8 e 9 giugno 2018 stadio san vito marulla di cosenza

Per prenotare una camera presso il B&B Night & Day di Cosenza e seguire comodamente lo spettacolo “Romeo e Giulietta ama e cambia il mondo” telefonare al 3278517000. Poche camere rimaste per l’8 e il 9 giugno 2018.

Cosenza di piazza in piazza

Immagini del Natale tra Cosenza e Rende

Il Natale a Cosenza è un’emozione da vivere

Pubblicato in: B&B Night & Day a Cosenza, B&B vicino stadio Gigi Marulla, B&B vicino Stadio San Vito di Cosenza, Bed and breakfast a Cosenza, Bed and Breakfast vicino Stadio di Cosenza, Eventi a Cosenza, Eventi allo stadio Gigi Marulla, Musical Romeo e Giulietta a Cosenza, Percorsi turistici a Cosenza, Romeo e Giulietta a Cosenza, Soggiornare a Cosenza, Turismo a Cosenza

Il musical Romeo e Giulietta – Ama e cambia il mondo arriva a Cosenza

8 – 9 e 10 giugno 2018
Stadio San Vito Marulla di Cosenza

Dopo il successo di pubblico e critica conseguito nel 2017 dall’opera popolare “Notre Dame de Paris“, anche il prossimo anno vedremo lo Stadio San Vito Marulla di Cosenza fare da palcoscenico ad una delle più celebri storie d’amore di tutti i tempi. Il musical “Romeo e Giulietta – Ama e cambia il mondo” ci trascinerà nella magia di un’epoca lontana, in una Verona d’altri tempi, in cui l’amore puro di due giovani appartenenti a due famiglie in netto contrasto tra loro (i Montecchi e i Capuleti) ci regalerà emozioni uniche ed irripetibili. L’8, il 9 e il 10 giugno 2018 potremo goderci questa meravigliosa rappresentazione con il cast originale che, però, nella versione teatrale si discosta parecchio dall’opera originale di William Shakespeare “Romeo e Giulietta“. La produzione è come sempre di David Zard, musiche e libretto sono di Gérard Presgurvic, la versione italiana è di Vincenzo Incenzo e la regia di Giuliano Peparini. Le tre repliche degli spettacoli avranno tutte inizio alle ore 21:30. La prevendita dei biglietti è già iniziata su Ticketone. Il costo dei tagliandi varia, a seconda dei settori, da un minimo di 27 € ad un massimo di 79 €.

Romeo & Giulietta – Ama e cambia il mondo“, (il titolo originale prevede l’uso della “&” commerciale tra i nomi dei protagonisti) è un musical ricco di sorprese e, per certi versi, sbalorditivo. Molte sono, infatti, le novità che la versione italiana offre al pubblico rispetto, come dicevamo, non solo all’opera originale di Shakespeare ma anche rispetto alle versioni straniere. Il testo elisabettiano originario, ad esempio, non è utilizzato e quasi tutti i personaggi sono a conoscenza del matrimonio “segreto” di Romeo e Giulietta. Anche la morte dei due protagonisti è diversa secondo il paese in cui è stato prodotto il musical. Il personaggio del Conte Montecchi è presente solo nelle produzioni inglese e italiana, e nelle altre produzioni la madre di Romeo è vedova, e vi sono nuovi personaggi come “La Morte” (produzione francese, belga, olandese, russa, coreana, taïwanese e messicana), interpretata da una donna nello spettacolo, da un un uomo nei video clip di Verona così come nei Re del Mondo, e il Poeta (produzione francese). Lady Capuleti ha uno spessore maggiore, e rappresenta spesso la voce della ragione. Tebaldo passa dall’essere un personaggio meschino ad un giovane uomo che chiede pietà, essendo il suo comportamento il risultato di un’infanzia segnata dall’odio. Queste e tante altre saranno le novità che si faranno apprezzare agli occhi degli astanti.

Esattamente come avvenne lo scorso anno in occasione di “Notre Dame de Paris” vi consigliamo di prenotare per tempo le camere presso la nostra struttura al fine di poter godere di un piacevole e comodo soggiorno a pochissimi metri dallo Stadio San Vito Marulla dove, per l’appunto andrà in scena il musical “Romeo e Giulietta – Ama e cambia il mondo”.

Per info e prenotazioni telefonare al 327 8517000

 

Pubblicato in: B&B Night & Day a Cosenza, Eventi a Cosenza, Soggiornare a Cosenza, Turismo a Cosenza

Laterale Film Festival

Ciccillo sopravvisse perchè era il più bello, ovvero: ciò che resta dopo la catastrofe naturale. Frammenti di uno sguardo immerso nella luce meridiana, tra i reduci e il loro rapporto col paesaggio. Tratto da: “Ciccillo Sopravvisse di Michele Salvezza”

Il LATERALE FILM FESTIVAL è un festival internazionale non competitivo di arte cinematografica organizzato dall’Associazione Culturale Kamen. Esso si pone come obiettivi principali la valorizzazione dei linguaggi audiovisivi più innovativi e creativi del panorama contemporaneo e la riduzione della distanza esistente tra sperimentazione artistica e partecipazione del pubblico. Particolare attenzione è riservata ai giovani cineasti e agli indipendenti, alle opere autoprodotte e no-budget, frutto di percorsi di ricerca individuali e originali. Dal 12 al 14 giugno 2017, il Cinema San Nicola di Cosenza sarà la location protagonista di ben 34 proiezioni bravi o brevissime, si va infatti dai 3 minuti e 30 secondi di The Punishment di Nelson Fernandes ai 18 miniti e 30 secondi di La noche de Todas las Cosas di Pilar Palomero.

I film si vedono meglio al buio: non conosciamo un posto migliore per far emergere più nettamente la luce. In sala, allora, dove lo schermo si fa porta e soglia da varcare. 30 più 4 film sono altrettante vie di fuga verso il cinema di domani, visibili oggi, 30 e più sguardi laterali che si sperimentano con la passione della ricerca col gusto dell’indipendenza produttiva, pochi mezzi economici e il desiderio di osare. Ogni inquadratura mostra e nasconde: è un ri-velare. Lo sguardo laterale accetta di andare al buio, fuori dal consueto centro produttivo e narrativo. Il film Laterale è processo umano e non prodotto industriale. Non ha il ritmo frenetico del culto del consumo, ma è accelerazioni e pause insieme: viaggia a ritmo delle condivisioni. Il cinema, con la forza visionaria che gli è propria, sa anticipare quei bisogni che non sappiamo ancora di avere. Laterale sa portare sullo schermo quanto prima ne era rimasto ai margini, li rimette in discussione, e li polverizza. Niente premi, niente concorsi, niente competizioni che non rendono giustizia alla ricerca artistica né alla partecipazione, ma pura condivisione. Perché ogni film crea nuovi legami sociali. Cosa, se non un film, magari in sala, per rispecchiarsi, rivedersi, riconoscersi? Lo spettatore è vigile, non anestetizzato, partecipa della creazione sotto i suoi occhi. Le immagini non vogliono imporsi come icone, ma essere pura avventura da attraversare. Chiamano a comunanza  e interazione. Le vie di fuga Laterali dal centro sono state tracciate in 30 più 4 film, 30 e più macchine per esplorare l’invisibile con occhi nuovi. Levate l’ancora: nuove rotte in sala.

Per prenotare una camera presso il B&B Night & Day di Cosenza in concomitanza dell’evento Laterale Film Festival 2017 telefonare al 3278517000

Pubblicato in: B&B Night & Day a Cosenza, Bed and breakfast a Cosenza, Bed and breakfast vicino stazione dei treni a Cosenza, Eventi a Cosenza, Mostre a Cosenza

Mater Terra esposizione collettiva al MAM di Cosenza

Mostra collettiva Mater Terra al Mam di CosenzaDa venerdì 10 marzo alle ore 18.30 fino al 10 aprile 2017, a Cosenza, all’interno dello spazio del Museo delle Arti e dei Mestieri (MAM), si terrà la mostra collettiva Mater Terra.
L’esposizione, nata da un progetto di Francesco Minuti, a cura di Marilena Morabito e dell’Associazione Acav, si compone delle opere dei seguenti artisti: Francesco Cisco Minuti, Diego Minuti, Fiormario Cilvini, Fabrizio Trotta, Claudio Grandinetti, Max Marra, Massimo Maselli, Franco Paternostro, Paolo Ferraina, Franco Ferraina, Giuseppe Celi, Valeriano Trubbiani, Salvatore Pepe, Alfredo Granata, Franco Mulas e Domenico Cordi che hanno già lasciato un segno tangibile sul territorio di appartenenza e non solo.
Mater Terra”, simbolico rapporto fra la forza divina della vita e della morte luogo mistico dove si genera dove si produce, questa energia concettuale è alla base del progetto della collettiva per donare significato al significante in un sistema di incastri irregolari di idee e produzioni. La Madre, colei che ti concede la vita, una vita limitata a tutto ciò che ti è possibile trasportare in un ipotetico bagaglio, in un ripiegare elementi per farli stare tutti in uno spazio troppo limitato che ci vede ingordi di esperienze. La necessità di produrre arte, ancora oggi come in passato, è l’ancestrale sentimento di lasciare una parte di quello che è stato il nostro viaggio di quello che i giorni hanno scritto sul volto, sulle mani e sulla materia. L’umano sentire non lascerà alla terra il proprio trascorso ma solo il proprio corpo mentre tutte le tracce saranno sparse come ceneri in luoghi dove l’arte è stata riconosciuta. “Mater terra” è progetto, già alla seconda edizione, che presume e vuole dare origine a fecondi momenti di incontro e di interazione, attraverso una situazione espositiva in cui artisti possano dialogare con la stessa tensione esplorativa all’interno di un unico contenitore in grado di divenire contenuto e che tutto questo permetta di trasformarli in incessanti viaggiatori nelle dimensioni e nei territori dell’arte, della ricerca e dello scambio.
Nel corso della serata inaugurale è prevista la performance di danza contemporanea Indefinita Piacevolezza della Continuity Fluid Performers sulle coreografie di Angela Tiesi e su musica di Vivaldi. L’iniziativa è patrocinata da: Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Provincia di Cosenza, Comune di Cosenza, Fondazione Roberto Bilotti Ruggi D’Aragona, Fondazione Rocco Guglielmo e Accademia di Belle Arti di Catanzaro.

Per prenotare una camera presso il B&B Night & Day in concomitanza della mostra collettiva Mater Terra telefonate al 3278517000